TRADIZIONE VS INNOVAZIONE

TRADIZIONE VS  INNOVAZIONE

Read in English
Uno dei challenge più rilevanti della moda è la contrapposizione tra tradizione e innovazione.

Da un lato, le case di moda sono orgogliose di essere presenti da secoli e di offrire prodotti iconici e unici. Dall’altro, c’è la continua ricerca dei nuovi trend per essere primi sul mercato: fissare le regole e infrangerle nello stesso tempo.

Gli strumenti e le tecnologie offerte ai designer sono eccitanti ma possono spaventare.
Basta dare un’occhiata ai marchi più famosi per capire l’importanza della tradizione del mondo della moda. Gabrielle ‘Coco’ Chanel ha aperto il suo primo negozio nel 1910; il suo nome e la sua reputazione rimangono più importanti e forti che mai. Hermès è stata fondata nel 1837 e ha creato la sua prima borsa nel 1922. La sua iconica borsa Birkin (sì, quella con la lista d’attesa infinita) è stata lanciata nel 1983. Un altro oggetto iconico è l’originale trench Burberry, introdotto nel 1912, iconici sono portafogli borse e scarpe in tessuto stampato GG di Gucci in vendita sin dal 1972 e la lista continua.
E’ importante capire che non si tratta di capi vintage nostalgici, ma di capi di moda ricercati e acquistati dal pubblico di oggi.
Le principali case di moda capiscono appieno il potere della loro reputazione e investono molte risorse e grandi sforzi per proteggerla. Ecco perché l’idea di abbracciare nuove tecnologie e nuove tecniche di produzione può sembrare sbagliata e persino pericolosa.
Collaborare con i leader della tecnologia, creando un legame che rispetti la reputazione della maison e offra nuove direzioni, diventa un una necessità.

from-design-to-e-commerce

Ecco alcuni modi per farlo…..

Le persone: Dare spazio ai giovani designe

Solo pochi mesi fa la più antica casa di moda francese, Lanvin, ha nominato Bruno Sialelli, 31 anni, come suo nuovo Direttore Creativo. Una mossa audace che segna il desiderio di Lanvin di adottare un look nuovo dopo 14 anni di collaborazione con il famoso stilista Alber Elbaz.

Nuovi e giovani stilisti hanno un ruolo importante nel percorso di innovazione nel mondo della moda. I designer che sono cresciuti ammirando le icone della moda, ma anche utilizzando quotidianamente la tecnologia, possono trovare più facilmente il legame tra i due. Non hanno paura della tecnologia e ne capiscono la potenza. Mantenere una mente aperta permetterà ai nuovi stilisti di trovare il prossimo strumento innovativo e forse di lasciare il segno.

I processi: Adottare nuove tecniche

Le nuove generazioni sono anche più sensibili alle esigenze degli consumatori e del mercato di oggi; offrono una nuova prospettiva stilistica, e possono aiutare a trasformare i processi e migliorare le pratiche commerciali del marchio.

Un esempio riguarda la crescente richiesta per una gestione sostenibile dei marchi tradizionali. Le principali case di moda vengono ora giudicate non solo per il look delle sfilate, ma anche per la consapevolezza ambientale che si riflette sia nei materiali scelti per la collezione che nei consumi idrici e energetici gli uffici e per la produzione. Oltre a un maggiore livello di trasparenza e responsabilità aziendale, vediamo marchi che creano collezioni “cruelty-free”, con risorse etiche ed ecocompatibili. La top designer Stella McCartney, ad esempio, ha espresso la sua opinione su questi temi sia nelle interviste che nel design del suo brand.

How-Traditional Fashion Houses-2

Questi metodi innovativi si concentrano anche su soluzioni di modellazione 3D, come il PDS 2D3D di Optitex, un software di progettazione integrata di modelli 2D e 3D che permette ai marchi di essere più precisi, eliminando fastidiosi quantitativi di prototipi che alimentano i rifiuti creati ogni anno dall’industria della moda.

How-Traditional-Fashion-Houses-3

How-Traditional-Fashion-Houses-4

Quando il famoso marchio di moda Roberto Cavalli cercava di accelerare il flusso di sviluppo del design mantenendo i più alti standard qualitativi, la soluzione 2D e 3D di EFI Optitex, ha fornito a Cavalli un modo semplice per accelerare le procedure di sviluppo e innovare con la prototipazione virtuale. I designer del marchio sono stati in grado di controllare gli aspetti del capo in anticipo e di creare una simulazione istantanea che ha permesso di risparmiare tempo e di evitare errori.

Chanel si è affidata anche alla stampa 3D per l’innovativa linea di couture del marchio del leggendario Karl Lagerfeld. Mentre alcune apparizioni possono essere più che altro un espediente, la tendenza generale promette un futuro brillante per strumenti di moda innovativi.

L’esperienza: Comunicare con il target di riferimento

Come abbiamo detto, le case di moda devono essere sempre all’avanguardia e per raggiungere questo obiettivo, devono mantenere un dialogo aperto con il loro pubblico. Le tecnologie possono aiutare a raggiungere questo obiettivo con facilità.

I social media consentono ai designer di ottenere un feedback immediato, non filtrato e di individuare le tendenze che emergono dalle strade della città. A volte, il pubblico è invitato a partecipare a un dialogo diretto con il marchio di moda, come nel caso di IBM Met Gala Look, che è stato co-progettato in collaborazione con il brand di alta moda Marchesa. Alcune case di moda portano questa connessione al livello successivo e utilizzano l’Intelligenza Artificiale (AI) per analizzare il comportamento del pubblico e prevedere il prossimo trend.

Infine, i brand trasformano l’esperienza di moda utilizzando strumenti che consentono una migliore esperienza di shopping. Dagli specchi intelligenti alla poltrona in prima fila alla sfilata di Dior attraverso le sue cuffie VR, i clienti potranno trovare una varietà di soluzioni che insieme contribuiscono a creare una nuova esperienza piacevole ed emozionante.

Un altro caso d’uso affascinante dell’innovazione è la possibilità di personalizzare il prodotto in base alle esigenze di espressione personale e individualismo del cliente. Utilizzando tecnologie avanzate come il 3D, i marchi sono in grado di creare collezioni sempre più veloci e di dimensioni ridotte, che sono intrinsecamente più personalizzabili e attuali.

How-Traditional-Fashion-Houses-6

L’industria della moda si muove velocemente come lo ha fatto anche negli anni precedenti. Oggi, questo ritmo frenetico è più veloce che mai, e quelle che possono sembrare idee di fantascienza uscita dalla nostra serie TV preferita si trasformano rapidamente in una realtà indispensabile. Quando i consumatori utilizzano la tecnologia diventano molto esigenti, indipendentemente dal prestigio o dalla reputazione del brand. Le case di moda “smart” stanno vedendo le possibilità di business legate all’innovazione e cominciano ad incorporarla per migliorare i prodotti e la loro immagine. Possiamo aspettarci delle cose ancora più interessanti molto presto.

Marielle Pesant

Marielle Pesant

Senior Consultant in Digital Marketing and Business Development for the Industries of Retail and Fashion
  •  
  •  
  •